Home > News
tecnoindagini news
23/12/2016 - CONTROSTAB: la verifica dei controsoffitti anche in ambienti umidi
Indagine Controstab piscine Ostiglia

CONTROSTAB®: la verifica dei controsoffitti
anche in ambienti umidi

A seguito del cedimento di alcuni pannelli del controsoffitto nella Piscina Comunale di Ostiglia, nel mantovano, l’ente gestore dell’immobile ha affidato a Tecnoindagini Srl la verifica di tutta la controsoffittatura.
Grazie al protocollo d’indagine CONTROSTAB®, che verifica la stabilità dei controsoffitti, il personale specializzato ha effettuato le indagini per avere un quadro generale dello stato di salute del controsoffitto.

Attraverso analisi non invasive, come prove di carico sui pendini, è stato controllato il sistema di ancoraggio. In particolare si è verificato lo stato di degrado del sistema di pendinaggio, la sua corretta installazione ed idoneità, non che le specifiche dei materiali di cui è composta la controsoffittatura. In questo modo si sono potute comprendere le cause del cedimento e si è stati in grado di individuare la soluzione migliore per la messa in sicurezza della struttura e il ripristino dell’area danneggiata.

Le piscine sono ambienti aggressivi, dove l’azione del cloro e l’umidità accelerano il processo di degrado delle componenti portanti del controsoffitto. I pannelli che costituiscono il sistema, infatti, assorbono l’umidità e aumentano di peso, mentre i pendini si corrodono e diventano più fragili e soggetti alla rottura. A questo si potrebbero aggiungere il dimensionamento non corretto del sistema di ancoraggio e l’utilizzo di materiali non idonei a luoghi umidi.

Tuttavia, grazie al protocollo CONTROSTAB® è possibile fare prevenzione in questo tipo di ambienti, disinnescando i pericoli e salvaguardando la sicurezza delle persone che vivono la struttura. Inoltre le indagini preventive evitano disagi dovuti alla chiusura straordinaria dell’edificio, in quanto consentono di pianificare gli interventi in tempi idonei.