Home > News
tecnoindagini news
27/1/2017 - Cesena: avanti tutta con SONISPECT®!

Cesena: avanti tutta con SONISPECT®!

Lo scorso anno il Comune di Cesena è stato uno degli assegnatari dei fondi MIUR per la verifica dello sfondellamento dei solai delle scuole. Il bando, infatti, ha permesso di constatare lo stato di salute degli impalcati di oltre 7.000 edifici scolastici, dislocati su tutto il territorio nazionale.

L’amministrazione di Cesena si era affidata al protocollo SONISPECT® per rilevare il rischio sfondellamento in 13 scuole della città. Al termine delle verifiche, il team specializzato di Tecnoindagini Srl ha interpretato e rielaborato le informazioni raccolte in situ, restituendole in una relazione dettagliata: il Libretto Sanitario sullo sfondellamento dei solai. Con la relazione finale, la committenza ha avuto a disposizione, per ciascun edificio scolastico, un documento che non solo certificasse e fotografasse lo stato di salute attuale dei plafoni, ma che fosse anche il punto di partenza per programmare gli eventuali interventi manutentivi.

Grazie ai finanziamenti MIUR e alla relazione fornita da Tecnoindagini Srl, i tecnici del Comune di Cesena hanno compreso l’importanza di svolgere indagini diagnostiche sui solai delle scuole e soprattutto di possedere uno strumento che gli permetta di gestire meglio la manutenzione dei fabbricati di loro competenza ed esercitare il proprio lavoro serenamente.

Per questo motivo il Comune ha deciso di continuare il percorso di prevenzione ed estendere le verifiche ad altre 32 scuole materne ed elementari della città. Ampliando il numero di edifici scolastici indagati grazie alla diagnostica per edilizia, l’amministrazione di Cesena ha una visione complessiva dello stato di salute dei solai ed è in grado di pianificare nel tempo gli interventi di manutenzione a seconda delle priorità rilevate.

Inoltre, estendendo la diagnostica ad altri elementi costruttivi dell’edificio, sia strutturali che non strutturali, si è in grado di ricostruire le caratteristiche costruttive del fabbricato, la sua storia e i degradi che lo interessano. Così facendo si determinano le vulnerabilità da disinnescare nell’immediato e quelle da programmare nel tempo, sia tra differenti edifici sia all’interno del singolo fabbricato.