Home > Examina > I quadri fessurativi
examina   >>  Monitoraggio da remoto dei dissesti strutturali
 
I dissesti strutturali
 
quadri fessurativi

I DISSESTI STRUTTURALI

La conservazione dell'equilibrio di una struttura Ŕ la condizione fondamentale che ne garantisce la stabilitÓ. Nel tempo, i cambiamenti che interessano l'interno dell'edificio, o il contesto in cui Ŕ inserito, possono alterare questo equilibrio fino a compromettere la sicurezza.

cause dissesti

Interventi di ristrutturazione, possono modificare l’assetto portante della struttura provocando una ridistribuzione degli sforzi.
Riduzione della resistenza dei materiali, che nel tempo possono perdere le loro caratteristiche originarie.
Modifiche idrogeologiche che interessano il terreno e comportano cambiamenti del livello di falda.
Cantieri nelle zone limitrofe che possono produrre cedimenti localizzati delle fondazioni.
Terremoti o eventi idrogeologici che comportano degli smottamenti attorno all’edificio.

TRASCURARE LA PRESENZA DI DISSESTI in atto è molto rischioso perché PUO' PROVOCARE CROLLI totali o parziali della struttura.

Solo attraverso un monitoraggio continuo si ha sotto controllo costantemente la vita del manufatto: confrontando il comportamento nel quotidiano, prima e dopo eventi eccezionali o durante l’esecuzione di ristrutturazioni interne ed esterne.

scopri sistema monitoraggio
dissesto
dissesto

Il linguaggio dei dissesti: i quadri fessurativi

La presenza di un dissesto è spesso rappresentata dalla formazione di quadri fessurativi. La loro posizione, forma e direzione fornisce alcune informazioni sulla natura e sulle possibili cause del dissesto. Valutare con precisione la loro evoluzione nel tempo, inoltre, consente di valutare la rapidità dei fenomeni in atto e di prevedere eventuali situazioni di instabilità.

Interpretare i quadri fessurativi e analizzarli costantemente è la strada necessaria per avere sotto controllo l’equilibrio di una struttura.