Home > Vulnerabilità sismica> Classificazione Sismica
  >>  Verifica di vulnerabilità sismica
 
Classificazione Sismica
 

vulnerabilità sismicaPrevenzione sismica

L’Italia, secondo la normativa vigente è
considerata a rischio sismico in tutto il suo territorio. La sicurezza e la salvaguardia della vita umana sono possibili solo con un'edilizia antisismica. Una presa di coscienza che ha modificato il modo di costruire ma che necessita un cambio anche nella manutenzione del già costruito.

Verifiche sismiche:
una strada imposta dalla Normativa

Con l’OPCM n. 3274 del 20 marzo 2003 – art. 2 comma 3 il legislatore ha imposto “l’obbligo di verifica sismica di tutte le opere strategiche e quelle suscettibili di conseguenze rilevanti in caso di collasso”.

edifici strategici sisma scuole

Possedere la consapevolezza e la conoscenza su come un edificio reagisce in caso di sisma è il primo passo verso il miglioramento e l'adeguamento sismico.

visualizza la normativa

Verifiche sismiche:
una scelta per la Sicurezza

Eseguire le verifiche sismiche, oltre ad essere una prescrizione della Norme Tecniche, è una scelta che ogni tecnico fa per garantire la sicurezza negli edifici che gestisce.

La Classificazione Sismica degli edifici

L’Allegato A del D.M. del 28 febbraio 2017 definisce le linee guida per la Classificazione del Rischio Sismico degli edifici esistenti, che permette di ottenere benefici fiscali per interventi di miglioramento sismico del fabbricato.
Tale classificazione, che si basa sulla capacità dell’edificio di garantire la Salvaguardia della Vita Umana, è composta da 7 classi: dalla A+ alla F.

edifici strategici sisma scuole
norma sismica
Richiedi sopralluogo